Archivio per

Social Network: quando ti connetti, connetti anche la testa!

Vi propongo un video informativo sull’uso consapevole dei social network realizzato dal
Garante per la Protezione dei dati personali.

Fatelo vedere ai vostri ragazzi!

Con i social network entri in contatto con gli altri, condividi idee ed emozioni, cerchi e trovi informazioni.

Queste nuove forme di comunicazione offrono enormi opportunità, ma presentano anche dei rischi che è bene conoscere.

Per aiutarti, il Garante per la protezione dei dati personali mette a tua disposizione tre strumenti: un video tutorial per riflettere su come usare i social network in modo sicuro e consapevole, un breve questionario per testare quanto conosci i principali pericoli che si possono correre in Rete e un vademecum con i consigli dell’Autorità.

Per approfondire: http://www.gpdp.it/connettilatesta

Annunci

Il «caro rette» colpisce le scuole materne

L’Arena – 30 gennaio 2013
di Valeria Zanetti

Un mese in classe costa da 92 a 140 euro a parità di servizio e varia da paese a paese, quest’anno gli aumenti sono stati anche di 15 euro a rata. Le statali sono le più economiche ma sono poche, seguono quelle a gestione comunale e le paritarie dove però le differenze sono forti.

Verona. Tempo di iscrizioni alle scuole dell’infanzia. I genitori alle prese con la scelta sono impegnati, in tempi di crisi, anche nel confrontare le rette. Le scuole più convenienti restano le statali, seguite da quelle comunali e dalle paritarie, quasi tutte aderenti a Fism (federazione italiana scuole materne), con scostamenti che, per l’anno scolastico in corso, arrivano a sfiorare i 50 euro al mese. È il caso di Villafranca, dove i genitori dei bambini iscritti alla statale Collodi versano 92 euro mensili contro i 140 richiesti dalle paritarie, sempre del capoluogo, San Giuseppe e Maria Bambina. Continua a leggere

Elezioni 2013: Più famiglia oggi, più Italia domani

Dal Forum delle Associazioni Familiari:

Nel nostro Paese la famiglia ha confermato sul campo di essere insostituibile capitale sociale, incessante generatore di bene comune e preziosa risorsa di coesione sociale e di solidarietà, nonostante la recente crisi globale che ha colpito l’Italia in modo particolare.

Troppo lunga è però la crisi, troppo deboli i sostegni alla famiglia da parte della società e della politica: così molti nuclei familiari, quasi “sotto attacco”, rischiano oggi di logorarsi definitivamente.

Occorre quindi che la società, la politica, il sistema economico costruiscano una nuova Alleanza con la famiglia, per promuoverla e sostenerla, per valorizzarla non solo come ammortizzatore sociale, ma soprattutto come motore di sviluppo e di ripresa, e come irrinunciabile luogo di mediazione e di scambio di solidarietà tra i sessi e le generazioni. È in gioco la tenuta complessiva del nostro sistema sociale.

Al Paese servono urgenti e innovative politiche familiari, capaci di valorizzare la famiglia con una concreta e coerente attuazione del principio di sussidiarietà: politiche promozionali, sostegno alla qualità relazionale dei nuclei familiari, ascolto, promozione e collaborazione con l’associazionismo familiare.

Questo chiediamo a chi si candida al governo del Paese per i prossimi cinque anni.

Questo valutiamo nei programmi elettorali.

Questo verificheremo puntualmente nell’azione del governo e del Parlamento.

I sette “Sì alla famiglia” presentati in questa Piattaforma costituiscono la nostra bussola per la costruzione di un’Italia più “a misura di famiglia”, quindi più umana, solidale, capace di restituire fiducia e speranza al nostro Paese.

Per approfondire:

http://www.forumfamiglie.org/ELEZIONI2013/13ELEZIONI.html

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire AGeMinerbe e ricevere le notifiche degli aggiornamenti sulla tua casella di posta.

Segui assieme ad altri 41 follower

Statistiche

  • 22.835 hits
Annunci